logo

Visualizzare tutti gli articoli

Capire l'ansia per gestirla meglio!

CONSIGLIO PSICOLOGICO

Giacomo di Falco, Psico-oncologo

Da: Giacomo di Falco, Psico-oncologo

Pubblicato 6 mese fa

Anche se spesso ci sembrano molto reali, le nostre ansie sono solo "virtuali", cioè esistono solo sotto forma di scenari della nostra mente. È probabile che da qui derivi la nota espressione "farsi i film"!

Uno dei modi migliori per calmare le nostre ansie è sempre quello di sperimentare la realtà. Per far questo vi invito ad ancorarvi al presente: basta fare tre respiri profondi e concentrare la vostra attenzione sul vostro corpo. Questo vi permetterà di prendere consapevolezza che l'unica cosa reale è ciò che sta accadendo ora, perché il vostro corpo esiste solo nel presente! 

Quanto alla nostra mente, essa ha la facoltà di amplificare tutti gli scenari ansiogeni che riguardano un futuro possibile tra un'infinità di altri ed abbiamo sempre molta paura di ciò che non vediamo. È proprio qui che sta la differenza fondamentale tra la paura e l'ansia: la paura è scappare se ci troviamo di fronte a un orso nella foresta, è un processo di difesa perfettamente adattato. L'ansia invece è il rifiuto di uscire di casa e ancor più di entrare nella foresta per paura di incontrare un orso!  

A questo proposito, Mark Twain, l'autore del famoso "Tom Sawyer", diceva: "Ho avuto un sacco di problemi nella mia vita, la maggior parte dei quali non sono mai successi".

Cosa ne pensate? Siete mai stati in ansia per qualcosa che non è mai successo?  

Giacomo Di Falco, Psico-oncologo.  

 

share