logo

Visualizzare tutti gli articoli

Come fare quando la malattia non va in vacanza?

COACHING

Camille Vorain, Esperta di Pazienti

Da: Camille Vorain, Esperta di Pazienti

Pubblicato 5 mese fa

Quando si ha una malattia cronica, alcune persone sono sorprese che si è sempre stanchi o malati. Purtroppo, alcune malattie non vanno mai in vacanza!

Quindi tra quello che ci aspettiamo dalle vacanze, quello che i nostri cari vorrebbero fare, e quello che la malattia ci permette di sperimentare, ci può essere una differenza.

Possiamo sentire frustrazione, interrogativi, problemi logistici e peso mentale.

Allora cosa puoi fare quando la malattia si mette in mezzo?

  • Cogli l'opportunità di rispettare il tuo ritmo e i tuoi bisogni: "Di cosa ho bisogno oggi e come posso sentirmi meglio?”
  • Ricordati che la tua presenza può essere sufficiente per vivere la condivisione: essere noi stessi è la cosa più importante, non è la nostra produttività o il nostro modo di brillare nella società che ci rende preziosi.
  • Elenca i tuoi desideri più realistici e coltiva la gratitudine per le cose semplici: andare al mare, leggere un romanzo, fare un'attività pomeridiana con i tuoi cari...
  • Sviluppa una nuova competenza (artigianato, musica, lingua): 10 minuti una volta al giorno possono generare un senso di "realizzazione" alla fine della vacanza, anche quando è stata compromessa dalla malattia.

E tu, come fai a sentirti in vacanza e rilassato, anche quando la malattia non ti lascia in pace?

Camille Vorain

share