logo

Visualizzare tutti gli articoli

Come la malattia mi ha insegnato la compassione

COACHING

Vik Tumore Ovarico

Da: Vik

Pubblicato 1 mese fa

E se la malattia vi permettesse anche di imparare ad amarvi così come siete? In questo articolo Camille Vorain vi parla di compassione nella malattia!

"Quando la malattia si nasconde e svanisce, sono veramente grata per quello che il mio corpo mi permette di fare. Penso che la mia vittoria sia lavorare a tempo pieno o risvegliarmi ogni mattina con il mio corpo che mi porta fino a sera.

Poi, come in una cascata di immagini, ricordo tutto quello che ho vissuto negli ultimi anni, l'emozione sale e mi viene un nodo alla gola prima di versare qualche lacrima.

Sono sopravvissuta, sono qui, in piedi sulle mie gambe, ogni giorno.

In questi momenti sento con emozione un forte bisogno di sostenere me stessa. Perché ci sono stata per me e ci sono ancora per me in questo momento. Nessuno intorno a me può davvero capire questa sensazione di ritorno dalla morte. 

Così, per qualche istante, lascio che l'emozione mi investa, che i ricordi tornino a galla e che la tristezza si mescoli alla gratitudine per questo momento di pace. 

Dall'esterno sembra che non ci sia alcuna realizzazione nell'andare a lavorare ogni giorno, ma dentro di me so quanto ho superato e sento un amore fortissimo per il mio corpo, una compassione fenomenale per me stessa.

La malattia mi ha insegnato soprattutto l'auto compassione, mi ha insegnato ad imparare ad amarmi come sono, ad essere gentile con il corpo che mi porta. Ciò significa anche sviluppare l'amore per gli altri e per i loro difetti e sentire che questa voce dolce e gentile ha la precedenza su tutte le altre, sempre più spesso. 

Sto scoprendo cos'è una sensazione di pace. 

Così tutto quello che ho passato, questi mesi difficili, questi giorni di orrore, queste settimane di solitudine, questo disagio fisico e mentale, questi rulli compressori emozionali, queste prove tanto dolorose mi hanno resa ancora più umana. E hanno reso più umani anche voi.

Vi invito a scoprire il libro di Lily Barbery-Coulon "Riconciliazione: dall'odio all'amore", un modo per muoversi al proprio ritmo verso una maggiore pace".

Camille Vorain

share